Bonus estate 2024: di cosa si tratta, a quanto ammonta e chi può richiederlo

In cosa consiste il bonus estate 2024? Vediamo insieme tutto ciò che c’è da sapere su questo incentivo e come poterlo ottenere.

Anche per il 2024 vi sarà la possibilità di richiedere il bonus estate, che ha ricevuto la sua conferma dalla Legge di Bilancio dell’anno in corso. L’Agenzia delle Entrate ha voluto, così, rendere note le regole e le disposizioni utili per ottenere tale agevolazione. Lo scopo del bonus è quello di fare in modo che si possa sopperire alla carenza di personale, andando a rendere più stabile l’occupazione del settore turistico. Ma vediamo insieme ogni dettaglio riguardo all’incentivo in questione.

In cosa consiste il bonus estate 2024
Bonus estate 2024: di cosa si tratta? – ascoli.cityrumors.it

Il bonus estate 2024 altro non è che un’agevolazione dedicata ai lavoratori nel settore turistico e che consiste in una somma a titolo di trattamento integrativo del 15% della retribuzione lorda. Quindi, questi ultimi otterranno più denaro in busta paga attraverso il risparmio sulle tasse. Un incentivo che spetta ai lavoratori dipendenti di aziende private che appartengono al settore ricettivo e turistico, tra cui gli stabilimenti termali. Si fa riferimento anche a coloro che hanno un reddito di lavoro dipendente che non va oltre i 40.000 euro.

In cosa consiste il bonus estate 2024 e a chi spetta

La cifra del sussidio per i lavoratori del turismo è equivalente al 15% delle retribuzioni lorde date in relazione al lavoro notturno e alle prestazioni straordinarie in quel lasso di tempo che va dal primo gennaio 2024 al 30 giugno 2024. Il bonus estate viene, quindi, elargito attraverso l’erogazione di un trattamento integrativo speciale.

A chi spetta il bonus estivo 2024
Chi può beneficiare del bonus per i lavoratori nel settore del turismo – ascoli.cityrumors.it

In base a ciò che ha determinato la Legge di Bilancio, questo non va a correre a formare il reddito e dà la possibilità ai lavoratori di portare a casa uno stipendio più elevato. I dipendenti che appartengono al comparto turistico potranno, dunque, ricevere un importo maggiore in busta paga. In poche parole, il sostituto d’imposta deve seguire i seguenti passaggi:

  • Andare a riconoscere il trattamento integrativo speciale dopo che il lavoratore ne ha fatto richiesta, a patto che non superi i 40.000 euro di reddito di lavoro dipendente;
  • Convenzionare il credito maturato per effetto dell’erogazione del trattamento integrativo attraverso la compensazione. Ciò che risulta da questa procedura è che il lavoratore otterrà più soldi all’interno della busta paga, la quale sarà priva di tasse attraverso la compensazione.

Il bonus estate 2024 viene riconosciuto dopo che il lavoratore dipendente del settore privato ne ha fatto richiesta. Cosa molto importante da non dimenticare è che bisogna conservare tutta la documentazione alla fine di essere in regola in caso di controlli da parte degli organi di competenza

Impostazioni privacy