Non uno, non due, ma ben tre bonus imperdibili con l’arrivo dell’estate: sono tutti senza limiti di ISEE

Quali sono le principali agevolazioni economiche disponibili con l’arrivo dell’estate? Ecco tre bonus da non perdersi.

Con l’estate 2024 alle porte, sono attive diverse agevolazioni economiche che aiutano i lavoratori a far fronte alle spese tipiche della stagione calda. Questi benefici non prevedono limiti di ISEE e offrono notevoli risparmi su vari interventi, tra cui l’acquisto e l’installazione di climatizzatori, tende da sole e zanzariere.

Quali sono i tre bonus estivi 2024
Approfitta dei bonus estivi per il 2024: tutte le agevolazioni senza limiti di ISEE (ascoli.cityrumors.it)

Inoltre, ci sono agevolazioni per le famiglie con figli che frequentano i centri estivi e prestazioni economiche extra per le vacanze. Esaminiamo nel dettaglio i principali incentivi disponibili. A partire dal bonus condizionatori: con l’aumento delle temperature in estate, infatti, rinfrescare la propria casa diventa una necessità.

L’incentivo in questione, parte di quelli edilizi, offre una detrazione del 50% sulla spesa per l’acquisto e l’installazione di condizionatori. Questa agevolazione è valida sia per la sostituzione di impianti esistenti sia per quelli nuovi che possono essere utilizzati anche per il riscaldamento invernale. In tal modo, è possibile migliorare il comfort abitativo durante tutto l’anno riducendo significativamente i costi.

Bonus 2024: le agevolazioni per un’estate fresca e all’insegna del  risparmio

C’è, poi, il bonus zanzariere. Per proteggersi dagli insetti estivi, l’incentivo prevede una detrazione del 50% su una spesa massima di 60.000 euro per l’acquisto e l’installazione di zanzariere, nell’ambito dell’ecobonus. Tuttavia, queste devono soddisfare specifici requisiti: è necessario che abbiano la marchiatura CE, garantendo conformità agli standard di salute e sicurezza comunitari, e un valore Gtot inferiore a 0,35, certificato da un organismo autorizzato.

Inoltre, devono proteggere una superficie vetrata esposta (anche a nord); sono da fissare in modo stabile e da applicare all’esterno della finestra, all’interno o integrate nell’infisso; è fondamentale, infine, che siano regolabili per gestire la radiazione solare.

Bonus 2024: quali sono quelli disponibili per un'estate fresca e al risparmio
Sono tre, in particolare, i bonus da sfruttare con l’arrivo dell’estate (ascoli.cityrumors.it)

La detrazione è concessa non solo per la protezione dagli insetti, ma anche perché le zanzariere contribuiscono alla schermatura solare, migliorando l’efficienza energetica della casa. Anche il bonus tende da sole rientra nell’ecobonus, proseguendo, ed è volto ad ottimizzare l’efficienza energetica dell’abitazione tramite la schermatura solare.

Questo bonus consente una detrazione del 50% su una spesa massima di 60.000 euro per l’acquisto e l’installazione di tende. Le agevolazioni coprono: tende esterne (EN 13561) come quelle da sole o a rullo; chiusure esterne (EN 13659) come persiane, veneziane e frangisole; chiusure interne (EN 13120) come rulli avvolgibili. Le tende devono essere montate in modo fisso e non smontabili, proteggendo una superficie vetrata, per poter beneficiare della detrazione.

Tali schermature solari riducono la necessità di usare condizionatori o ventilatori, contribuendo così al risparmio energetico. I bonus sono stati progettati per migliorare il comfort abitativo durante l’estate e incentivare interventi che aumentano l’efficienza energetica delle abitazioni. Approfittare di queste agevolazioni può, quindi, significare un notevole risparmio economico e un miglioramento della qualità della vita.

Impostazioni privacy