Pensi di soffrire di shopping compulsivo? Tieni sotto controllo questi segnali

Shopping compulsivo: è sempre più diffusa la mania che porta a acquistare in maniera sfrenata. Occhio a questi segnali!

Anche se non è certo un fenomeno nato di recente, nel campo della psicologia la sindrome da shopping compulsivo (o dipendenza da shopping) rientra in quelle che vengono definite “nuove dipendenze”. 

Cos'è la sindrome da shopping compulsivo
Shopping compulsivo: è un disturbo da non sottovalutare – ascoli.cityrumors.it

Che non si tratti di una dipendenza mai vista prima lo mostra il fatto che già nel 1915 lo psichiatra Emil Kraepelin aveva descritto questa sindrome alla quale aveva dato il nome di “oniomania” ovvero la mania di comprare quello che è in vendita.

Più nel dettaglio, la sindrome da shopping compulsivo consiste in una irresistibile attrazione per gli acquisti superflui. Chi è affetto da questo disturbo è spinto a comprare cose in maniera compulsiva, malgrado la consapevolezza di non averne affatto bisogno, per placare una crescente sensazione di malessere e di tensione.

Shopping addiction, chi è più a rischio

Il disturbo è conclamato quando l’impulso morboso che spinge ad acquistare senza freni va assolutamente fuori controllo, andando ad impattare pesantemente sulla condizione finanziaria e sui rapporti interpersonali della persona che ne soffre.

dipendenza dallo shopping segnali
Un acquistare matto e disperatissimo, sfrenato, come se non ci fosse un domani: lo shopping compulsivo spinge a questo – ascoli.cityrumors.it

Secondo i dati degli psicologi la compulsive shopping addiction è un fenomeno sempre più diffuso. Si stima che colpisca una percentuale compresa tra l’1 e il 6% della popolazione, in particolare le donne della classe media tra i 35-40 anni. Insorge in media verso i 17 anni, anche se emerge come disturbo conclamato circa una decina di anni dopo.

La fascia d’età più a rischio si colloca però tra i 25 e i 31 anni, con un decorso cronico, senza periodo di remissione (anche se alcune persone affermano di non aver più avuto la mania anche per mesi o anni). I livelli di intensità del disturbo, nello shopping addicted, sono variabili. Nella forma grave si arriva a 17 episodi di shopping compulsivo al mese della durata di 7 ore ciascuno.

Ma quali sono i sintomi dello shopping compulsivo? La ricercatrice Susan McElroy ne identificati alcuni. Prima di tutto la spinta alla shopping sfrenato si presenta come una forza irresistibile, intrusiva o senza senso. C’è poi il fatto che la mania dell’acquisto porta a spendere al di sopra delle proprie possibilità economiche o si dirige verso oggetti futili, dei quali non c’è alcuna necessità.

Oltre a svuotare le tasche, la shopping addiction provoca anche un notevole stress e fa perdere molto tempo compromettendo significativamente la vita sociale, lavorativa e finanziaria.