Torna il freddo, torna la condensa in casa: non tutti sanno cosa può provocare e come eliminarla

La condensa che si forma in casa può essere pericolosa per la salute. Scopri come eliminarla facilmente.

Con l’abbassamento delle temperature torna a presentarsi il problema della condensa che si accumula solitamente sulle finestre o nei punti più umidi della casa. La condensa, infatti, è causata dai cambi bruschi di temperatura, che abbassandosi porta il vapore acqueo a creare delle gocce invece che essere assorbito dall’aria. Il tutto con la conseguente condensa.

come eliminare la condensa in casa
Come eliminare la condensa in casa (ascolicityrumors.it)

Quest’ultima se non eliminata correttamente può trasformarsi in umidità e muffa, portando a conseguenze anche importanti che vanno dall’asma, alle allergie, fino a disturbi cerebrali. Ne consegue che eliminare sul nascere ogni traccia di condensa si riveli più utile che mai.

Come eliminare la condensa di casa in modo semplice ed efficace

Dire addio alla condensa che si forma in bagno, in cucina e sulle finestre è più facile di quanto immagini. Per farlo dovrai solo mettere a punto alcune strategie, facendole entrare nella tua routine. La prima cosa da fare è quella di evirare tutto ciò che può creare la condensa. Tra i maggiori colpevoli ci sono il bucato steso in casa e cucina e bagni non asciugati correttamente. Andando invece a ciò che puoi fare, la prima cosa è quella di assicurare un giusto ricambio d’aria alla tua casa aprendo magari più volte le finestre durante la giornata.

come eliminare la condensa in casa
Prendi queste precauzioni – ascoli.cityrumors.it

Il trucco sta nel tenerle aperte per massimo cinque o dieci minuti scegliendo di ripetere (se serve) l’operazione due o tre volte al giorno e senza abbassare mai troppo la temperatura. Le finestre dovrebbero essere aperte anche ogni qual volta si rischia di accumulare condensa. Un esempio è subito dopo il bagno o la doccia e mentre si cucina o si stira.

Anche la cura delle piante è importante. In una casa umida è meglio non averne troppe nonostante facciano effettivamente bene all’aria. Infine, è molto importante mantenere la temperatura dell’abitazione sui 20 gradi cercando di far sì che l’umidità stia intorno al 45%.

Per farlo è possibile aiutarsi con un deumidificatore (utile anche in estate) che purificherà l’aria e aiuterà a contrastare anche la formazione di muffa che come sappiamo è estremamente nociva per la salute. Seguendo queste dritte, vivere in una casa sana e priva di umidità sarà molto più semplice e ti consentirà di godere di un’aria pulita ed in grado di promuovere la tua salute piuttosto che il contrario. Il tutto per una stagione invernale da vivere al meglio.