10 maestri artigiani all’unisono per la nuova opera ad Ascoli, si amplia l’iniziativa

Decorazioni sulla scalinata Leopardi ad Ascoli: all’opera ci sono 10 maestri ceramisti per lasciare un segno indelebile del loro talento.

Ascoli si veste di nuovo grazie all’arte e alla tradizione. La città, nota per la sua ricca storia e cultura, sta vivendo un momento di rinascita artistica attraverso un progetto che vede protagonisti dieci maestri ceramisti locali. Questi artisti stanno trasformando la scalinata Leopardi, uno dei luoghi più emblematici del centro storico, in un’opera d’arte a cielo aperto.

ascoli artigianato
Nuova opera ad Ascoli/Ascoli.cityrumors.it

Le motivazioni dietro il progetto. L’iniziativa nasce dalla volontà dell’amministrazione comunale di Ascoli, guidata dal sindaco Marco Fioravanti e dall’assessore Nico Stallone, di valorizzare gli spazi urbani attraverso l’arte artigianale locale. Dopo il successo ottenuto con l’installazione delle targhe in ceramica presso le strutture sportive cittadine lo scorso marzo, si è deciso di estendere questo concetto alla scalinata Leopardi. L’intento è quello di impreziosire uno degli angoli più caratteristici della città con opere ceramiche che riflettano lo spirito e la tradizione ascolana.

Il progetto non solo mira a celebrare l’estro creativo degli artigiani locali ma anche a rafforzare l’identità culturale di Ascoli come “Città della ceramica”. Finanziato anche grazie ai contributi della Regione Marche, questa iniziativa rappresenta un importante passo verso la valorizzazione del patrimonio artistico cittadino.

 

maestri ceramisti ad ascoli
10 artigiani all’opera per Ascoli/Ascoli.cityrumors.it

I protagonisti dell’iniziativa. Dieci sono i maestri ceramisti chiamati a dare vita a questo ambizioso progetto: Giulia Alesi, Andrea Fusco, Anna Maria Falcone, Barbara Tomassini. Patrizia Bartolomei, Barbara Collina, Cinzia Cordivani, Barbara Petrelli, Luciano Caponi e Giuseppina Di Spurio. Ognuno con il proprio stile unico e personale sta lavorando alla creazione di formelle in maiolica da applicare sui gradini della scalinata.

Queste opere rappresentano una varietà tematica che va dai fiori agli animali fino alle architetture tipiche ascolane; non mancano poi frasi simboliche che richiamano la storia e le tradizioni locali. Tra queste spicca quella poetica dedicata ad Ascoli da Emidio Cagnucci: “Ascule miè bella”.

Un lavoro collettivo per una bellezza condivisa. La realizzazione delle decorazioni è affidata allo staff operativo della ditta Panichi Srl che sta procedendo speditamente per garantire il completamento dell’opera nel minor tempo possibile. Una volta terminato il lavoro sulla scalinata Leopardi sarà possibile ammirare l’intera composizione artistica: una vera e propria opera collettiva nata dalla collaborazione tra i membri dell’associazione “ArtAp”.

Le mattonelle ceramiche misurano 15×20 centimetri ciascuna e saranno posate lungo i gradini creando così un effetto visivo straordinario capace di raccontare storie attraverso immagini ed emozioni colorate.

Quest’iniziativa dimostra come l’arte possa diventare uno strumento efficace per rinnovare gli spazi urbani conferendo loro nuova vita ed energia. La scalinata Leopardi ad Ascoli presto diventerà non solo un punto di passaggio ma una destinazione imperdibile per chi desidera immergersi nella bellezza dell’artigianato locale interpretato dai suoi migliori esponentи

Impostazioni privacy